Lupini, i benefici di un alimento sottovalutato

I lupini sono dei legumi molto benefici per il nostro organismo, ricchi di proteine e di fibre ma, purtroppo, spesso sottovalutati: questi legumi della tradizione culinaria italiana tuttavia, negli ultimi tempi sono tornati alla riscossa grazie alla pubblicazione di alcuni studi scientifici che stanno confermando le loro qualità. Cerchiamo di saperne un po’ di più.

Innanzitutto, è bene scegliere i lupini di migliore qualità. In commercio se ne trovano numerosi, e in differenti forme: da quella sottovuoto a quelli in salamoia pronti all’uso, molto dipende dai gusti. Come ricordano i nutrizionisti, infatti, i lupini non trattati contengono alcaloidi amari e potenzialmente dannosi, e devono pertanto essere consumati previa cottura e ripetuti lavaggi. Per questo motivo di norma si trovano già pronti all’uso, in grado di allontanare qualsiasi “rischio” derivante da un utilizzo incongruo.

La loro bontà si riconosce inoltre al gusto. Meglio preferire quelli dal sapore non amarognolo, poiché il sapore non amaro è proprio il principale segno di un corretto trattamento. In ogni caso, prima di consumarli conviene sciacquarli per bene con acqua del rubinetto.

Stabilito quanto sopra, passiamo ai benefici. Tra i principali c’è quello dell’abbassamento della glicemia, grazie alla conglutina-gamma. La capacità dei lupini di ridurre gli zuccheri nel sangue è stata inoltre recentemente dimostrata da diversi studi, e sebbene non si conosca ancora il loro meccanismo d’azione, si può ben dire che tale qualità sia assodata e consolidata. È sufficiente assumere una decina di questi legumi, anche come gradevole snack prima dei pasti, per poter aiutare al nostro organismo a normalizzare la glicemia e a prevenire, di conseguenza, la comparsa del diabete.

Non solo: i lupini sono dei validi alleati del nostro cuore, poiché possono abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi, e sono ricchi di fibre che riducono l’assorbimento dei grassi. Il merito, sebbene gli studi si stiano ancora concentrando su tali benefici, è probabilmente per l’azione di molecole di natura proteica. Inoltre, i lupini abbassano la pressione. Studi italiani hanno dimostrato che è merito di alcuni frammenti di proteine e sarebbero loro a inibire l’azione di un enzima, che causa l’ipertensione.

Insomma, i lupini sono dei legumi che sarebbe bene cercare di riscoprire. L’inserimento nella dieta quotidiana è molto semplici, e possono essere mangiati semplicemente come snack, in alternativa ad altri cibi sicuramente meno salutari di queste piccole ma portentose sostanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *