Facebook lancia Hello su device Android

facebook hello

Continua a distanza la guerra tra Facebook e Google. E così, mentre il motore di ricerca più noto del mondo si appresta a entrare nel segmento della telefonia mobile come operatore virtuale, Facebook risponde rafforzando la sua presenza nello stesso comparto, pur con vie evidentemente alternative.

Pertanto, dopo aver abilitato le chiamate via internet su Messenger e su WhatsApp, il social network di Mark Zuckerberg ha intuito che poteva essere il giusto momento per poter lanciare Hello, il progetto nato per Android, in grado di dare informazioni su chi chiama, anche se il numero non è salvato tra i contatti della rubrica.

Per il momento disponibile solamente sui device che girano sul sistema operativo del robottino verde, e solo in tre mercati (oltre agli Stati Uniti, la Nigeria e il Brasile), Facebook con Hello punta a sostituire il tradizionale dialer per le telefonate, ovvero il sistema predefinito che viene installato nei telefoni e che permette di identificare un numero che chiama, o di effettuare una telefonata.

Il suo funzionamento è facilmente intuibile. Hello ha la necessità di collegarsi a Facebook: grazie a tale collegamento l’utente potrà visualizzare le informazioni di chi chiama, anche se non è stato memorizzato il contatto all’interno della propria rubrica. Oltre alle sue generalità, Hello sarà in grado di visualizzare anche delle informazioni specifiche come il compleanno o il lavoro. Al fine di personalizzare le proprie relazioni con il mondo esterno, attraverso la stessa rubrica si potranno bloccare contatti indesiderati, e si potranno fare delle ricerche di persone e di luoghi. Naturalmente, il tutto potrà essere integrato potendo chiamare e mandare messaggi gratuitamente con Messenger.

Come risulta essere facilmente intuibile, le informazioni disponibili su Hello sono le stesse informazioni che l’utente ha scelto di condividere su Facebook. Attraverso questa innovazione, il social network di Mark Zuckerberg spera di poter rafforzare la propria presenza nel campo della telefonia mobile, costituendo un ulteriore tassello della propria strategia globale che ha Messenger tra i principali protagonisti: proprio Messenger rappresenta ad oggi già il 10% delle chiamate VoIP globali, e punta con convinzione a poter tagliare presto altri traguardi, distanziando i principali competitors.

Infine, un’ultima nota: il progetto Hello parla anche italiano. Frutto dei Creative Labs di Facebook, infatti, il product manager dell’app è il veronese Andrea Vaccari. Non vediamo ora che arrivi il momento di testarlo anche sui nostri dispositivi Android italiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *